• Ven. Dic 9th, 2022

Tecno Trucchi

Tipi di Tecnologia in Italia

Gli eventi che hanno fatto la storia della tv: ecco quali sono

DiLeon

Set 29, 2022

Da quando la televisione ha cominciato a diffondersi nelle case non solo degli italiani, ma un po’ di tutti gli abitanti del pianeta, è chiaro che pure la diffusione delle notizie è radicalmente cambiata. Anche se certi eventi non si sono potuti godere di persona, in realtà la possibilità di ammirarli davanti allo schermo della televisione li ha comunque resi immortali.

Proviamo a dare uno sguardo, come rivelato sul blog del casinò online Betway, quelli che sono considerati i 10 eventi con più ascolti di sempre in televisione. Ovviamente, a svettare in questa particolare classifica sono dei concerti passati alla storia per avere riunito davanti alla tv un numero a dir poco spropositato di persone, basti pensare all’incredibile evento del Live Aid.

Barack Obama si insedia alla Casa Bianca

Un evento storico, con il primo presidente afroamericano nella storia degli Stati Uniti. Impossibile non sottolineare come l’evento di insediamento di Barack Obama alla Casa Bianca ha fatto registrare numeri incredibili dal punto di vista dello share. Sono rimaste incollate alla televisione oltre un miliardo di persone, circa il 14% della popolazione complessiva su questo pianeta. 

L’eco mediatico è stato davvero pazzesco, al punto tale che in Kenya, la terra in cui è nato il padre di Obama, il 20 gennaio è diventato un giorno di festa nazionale. Non solo, visto che in Indonesia la scuola dove si recava da bambino l’ex presidente degli Usa ha organizzato un divertente e simpatico balletto in suo onore.

Harry e Meghan convolano a nozze

Anche i matrimoni di reali sono sempre amati e apprezzati in tv. Non a caso, quello che si è celebrato il 19 maggio del 2018 ha fatto registrare dei picchi di share veramente pazzeschi. Stiamo parlando del matrimonio tra il Principe Harry e Meghan, che ha visto addirittura 1.9 miliardi di persone incollate davanti alla tv a godersi l’evento.

Insomma, il 25% della popolazione mondiale non ha voluto perdersi questo royal wedding. Un po’ come quello che successe 37 anni prima, con il matrimonio tra il Principe Carlo e Lady Diana. Anche in quel caso, l’evento fu seguito da tantissime persone anche in tv, più di 750 milioni di telespettatori, oltre a quelle che si riversarono sulle strade nei pressi della Cattedrale di Saint Paul.

Il Live 8 e il Live Aid

I concerti sono eventi in grado di attirare decine e decine di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo, accomunate dalla passione per la musica. Quando si tratta di eventi trasmessi in mondovisione, però, questo legame diventa incredibilmente più vasto e riesce a far sintonizzare sullo stesso canale milioni e milioni di persone.

Un po’ quello che è successo il 2 luglio del 2005, quando venne organizzato il Live 8, ovvero dieci concerti svolti in contemporanea in dieci città differenti. Uno tra i concerti a scopo di beneficenza più iconici di tutti i tempi, in compagnia del Live Aid, di cui parleremo tra poco. Soprattutto per via del fatto che davanti alla tv a guardare questo spettacolo erano sintonizzati oltre 2 miliardi di persone, circa il 31% della popolazione di tutto il mondo.

Come non citare il meraviglioso Live Aid, ovvero quello che è stato definito da più parti come il “Concerto dei concerti”. 1.9 miliardi di persone incollate davanti alla tv per non perdersi quello che probabilmente è stato l’evento migliore di tutti i tempi nella storia della musica rock. Il 39% della popolazione mondiale, quasi due persone su cinque, erano sintonizzate in tv sul canale dove è stato trasmesso il Live Aid. E si sono goduti la performance migliore di sempre dei Queen e di Freedie Mercury.

Leon

Leon è un blogger tecnologico intelligente, che ama supportare le domande tecniche pubbliche con le sue opinioni e le migliori soluzioni tecnologiche. Ama sempre ricercare e presentare informazioni valide e accurate su qualsiasi aggiornamento tecnologico con l'aiuto di questo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *